Interessante argomento raccontare attraverso questo video che Cocò noleggio barche ha sapientemente scelto nella rete. Il Faro della Guardia sull’ Isola di Ponza è stato inserito tra i primi 6 beni italiani (FAI) di grande interesse storico e culturale che devono essere salvati e salvaguardati dal degrado e dall’ abbandono.

Pubblicato il 04 lug 2013 da giancarlo giupponi

Il Faro della Guardia sull’ Isola di Ponza è stato inserito tra i primi 6 beni italiani (FAI) di grande interesse storico e culturale che devono essere salvati e salvaguardati dal degrado e dall’ abbandono. Le caratteristiche di questo faro sono in grado di trasmettere forti emozioni. La sua storia inizia nel lontano 1886 e da allora per 90 anni le persone che vi hanno abitato hanno mostrato di amare questo luogo in modo profondo e singolare. Io personalmente pur non essendo nato a Ponza nutro un amore speciale per questo luogo magico. Ho conosciuto il faro grazie alla mia passione per le riprese aeree e grazie al mio caro amico Massimiliano, pilota di elicotteri. – Insieme a tutti gli abitanti dell’ isola mi auguro che esso venga salvaguardato con azioni concrete atte a fermare l’ inesolabile declino a cui è destinato a causa del tempo e dell’ abbandono.

Un sentito ringraziamento al sito www.ponzaracconta.it tramite il quale ho conosciuto la storia del faro. Un ringraziamento anche a Tommaso Andreozzi e ai suoi utili suggerimenti.